PSR 2014-2020 - Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020



navigazione: Home > Cronaca > Internet e Social: uno spaccato dell’ultimo anno dalle Marche al resto d’Italia

Internet e Social: uno spaccato dell’ultimo anno dalle Marche al resto d’Italia

Sempre più connessi ai social: pare essere questo il destino degli italiani. Un destino tutt’altro che sgradevole, considerando tutte le potenzialità di queste piattaforme digitali in termini di comunicazione e di informazione.

Nella classifica italiana, poi, sono soprattutto le Marche a spiccare in cima: stando a quanto registrato da Extreme, infatti, questa è la regione italiana con il maggior tasso di interazioni social. Secondo i dati, nelle Marche sono state registrate ben 14 milioni di interazioni nel corso dell’ultimo anno: un dato che viene accompagnato da un totale di circa 61.000 post pubblicati dagli utenti marchigiani.



I social nelle Marche: un microcosmo delle attività globali

Alle Marche il primato in termini di interazioni sui social network: perché si tratta di un dato che vale la pena di sottolineare così? Perché ad oggi la popolazione che utilizza i social nel mondo supera i 3 miliardi di utenti: in pratica, il 40% della popolazione mondiale attualmente ha un proprio profilo social e lo utilizza di frequente. La penetrazione di queste piattaforme, dunque, oramai è diventata notevole: quasi una presenza fissa nella nostra quotidianità, per via del già citato potere comunicativo e informativo, oltre che di puro svago. Ecco che le Marche riflettono, in piccolo, quello che oggi è un fenomeno più ampio a livello mondiale.

Italiani connessi a Internet: quanti sono oggi?

Oltre alla regione delle Marche anche lo stivale non è da meno. Secondo le ultime stime del settore, ad oggi l’Italia vanta un totale di circa 43 milioni di utenti che usano Internet. Per quanto riguarda i social, invece, il totale supera i 34 milioni di unità. Un altro dato interessante da evidenziare è come, in Italia, ci colleghiamo alla rete. Iniziamo dai giovani: sono tantissimi ad optare per la soluzione mobile, utilizzando sia il tablet o lo smartphone. Nonostante questo, resiste ancora la navigazione da casa: sono altrettanto numerosi gli internauti italiani che navigano da pc fisso, soprattutto per la necessità di accedere ai contenuti difficili da fruire tramite mobile. Un altro motivo alla base di questo trend è la presenza di abbonamenti sempre più flessibili ed economici: Linkem, per esempio, consente di installare un abbonamento solo internet per la casa, senza il telefono. Un esempio che evidenzia il netto miglioramento rispetto ai tempi in cui ancora non disponevamo di reti WiFi ed eravamo costretti a collegare quel rumorosissimo router ai nostri pc.

Quali sono le piattaforme social più usate in Italia?

Ecco la prima notizia interessante: la piattaforma social più utilizzata in Italia non è Facebook, ma YouTube. Questo contenitore di video, infatti, mette d’accordo il 57% degli italiani: i motivi sono naturalmente legati alla convenienza nel fruire i contenuti video che la piattaforma ospita. A seguire, in seconda posizione, troviamo il colosso di Mark Zuckerberg: in questo caso la percentuale è leggermente inferiore, e si stabilizza sul 55%; questo social è usato da moltissimi italiani insieme a Google come fonte di informazione. Passando poi gli altri social più utilizzati a seguire troviamo Instagram e Twitter, che vengono usati rispettivamente dal 28% e dal 25% della popolazione italiana: chiudono la classifica Google Plus, LinkedIn, Pinterest e Tumblr, con percentuali molto più basse.


Redazione